Palestre low cost. Benefici o pericoli?

 

In America è un fenomeno già più che consolidato quello delle palestre low cost, dove con 29 dollari mensili, neanche 20 €, si può accedere 24 ore al giorno in queste grosse strutture poco lussuose ma comunque complete di tanti attrezzi!

In Europa il fenomeno sta evolvendosi più timidamente e in Italia ancor meno. Complice una cultura diversa ed il solito gap temporale verso le “americanate”! Ma questo ritardo è un bene o un male?

Prima di tirare le conclusioni del caso, vorrei soffermarmi sul come sia possibile applicare questo prezzo così stracciato e farne comunque un business e quindi generando cash flow per l’imprenditore.

Purtroppo è Semplice! Si risparmia sul personale!

Dai dati dei bilanci annuali dei centri fitness “normali”, il costo del personale, tecnico e no, incide tra il 40 ed il 60 % sui costi totali della gestione! Quindi ecco svelato l’arcano, basta togliere il personale qualificato, mettere qualche giovane di buona volontà che venda le iscrizioni e svuoti il sacchetto della spazzatura ogni tanto ed il gioco è fatto!

E la qualità e la garanzia del servizio?
Semplicemente non c’è! D’altronde anche nei centri fitness “normali” e non low cost spesso la qualità del servizio erogato e la professionalità degli istruttori è davvero bassa! Almeno nel caso della palestra low cost viene detto esplicitamente e quindi c’è un barlume di coerenza.

Se hai già letto il mio post su “Quanto dovrebbe costare un mensile in palestra?” conoscerai già l’esempio che ho fatto per capire quanto spendi per andare in palestra. Ti riporto nuovamente l’esempio:

“Pagare un abbonamento mensile 35 € significa che, andandoci 3 volte a settimana, 12 volte al mese, ogni ingresso ti costerà solamente 2,90 €! Con neanche 3 € a singolo ingresso, cosa puoi mai pretendere? E pensare che una pizza costa il doppio e un ingresso al cinema quasi il triplo!”

Ora, considerato che il prezzo mensile medio nelle palestre low cost sarà ancora più basso, capirai che sarà un luogo dove entrare e allenarsi senza nessuna supervisione. Nessuno che ti indichi cosa fare e men che mai che ti prepari un programma di allenamento. Qualora ci fosse questa possibilità stai attento, non credo che la professionalità dell’istruttore di turno sia più alta rispetto a quello che si paga!

Allora? Per chi va bene questo genere di palestra?
Beh sicuramente per chi è abbastanza esperto nell’allenamento. Chi ha molta esperienza ed è abituato a far da solo può trovare in questi centri fitness a basso costo una valida alternativa all’allenamento casalingo, sempre se lo spostamento non richiede troppo tempo, o alla palestra che già frequenta ma che costa di più! Non ci vedo un altro target!

Anzi se si pensa che statisticamente solo il 12% degli italiani fa un attività fisica regolare, e che magari l’idea imprenditoriale dietro le palestre low cost sia proprio quella di prendere nuovi utenti dal restante 88%, credo che il pericolo di farsi male non sia poi tanto remoto! Sempre con le statistiche alla mano,l’88% degli italiani che non si allena regolarmente non lo fa per mancanza di soldi, ma bensì per mancanza di tempo, scarsa organizzazione, problemi di salute ed eccessivo sovrappeso ed obesità!

Ora ti renderai conto da solo, che i pericoli cui possono andare incontro le persone con problemi di salute o in sovrappeso sono tanti se non c’è il personale qualificato che mette sulla giusta strada queste persone sedentarie croniche!

  • Prossimi Eventi

La palestra Body Life è il mio punto di riferimento da moltissimi anni, un ambiente unico dove potersi allenare e fare nuove conoscenze, con a disposizione tutta la professionalità dei Personal Trainer, sempre pronti a darti una mano...
Associato
user